Torna alle news

Al via la seconda edizione di Master Mëstè, il progetto di alta formazione per giovani artigiani

Dal 27 ottobre sono aperte le candidature al bando Master Mëstè: un percorso di studio in aula e un successivo tirocinio della durata di sei mesi presso aziende e botteghe artigiane del territorio piemontese.
Il percorso è dedicato a 15 giovani che desiderano acquisire competenze e professionalità nel mondo dell’artigianato in chiave moderna.

Master Mëstè è un progetto della Fondazione Cecilia Gilardi realizzato con il patrocinio della Camera di Commercio di Torino, il sostegno di Fondazione Magnetto, Fondazione Creonti e Fondazione Accorsi-Ometto e la collaborazione di Politecnico di Torino, Fondazione CRT, CNA Torino, PerMicro e Società Piemontese di Archeologia e Belle Arti.

A partire da febbraio 2023 inizieranno le lezioni in aula dove verranno approfondite tematiche di ambito economico, giuridico, di comunicazione e marketing relative al mondo dell’imprenditoria artigianale.
Successivamente, a partire dal mese di maggio, i borsisti svolgeranno un tirocinio pratico di sei mesi retribuito per mettere a frutto quanto appreso durante il corso in una tra le realtà artigiane piemontesi d’eccellenza che hanno aderito all’iniziativa: Panacea Social Farm, Print Club Torino, Oscalito, Ziccat, Centro di Conservazione e Restauro La Venaria Reale, Alberto Marchetti, Salumificio Ferrero, Artegiardini, Francesco Boerio, Graf Art, Miserere, Mattioli, Poderi Einaudi, Teppa Mario e C. Snc.

La seconda edizione di Master Mësté si propone di replicare e migliorare ulteriormente il successo della prima, quella del 2021-’22 che ha visto ben 119 candidature per 13 borse di tirocinio e ha coinvolto 13 realtà artigiane del territorio di Torino e provincia. Nonostante il progetto fosse rivolto allo svolgimento di tirocini in ambiti di lavoro artigiano, il 40% delle candidature è arrivato da studenti con almeno un titolo di studio di laurea triennale, confermando così che l’interesse dei giovani nei confronti dei mestieri artigianali è molto forte anche tra le fasce con un livello di istruzione più elevato. L’edizione 2022 può contare invece due borse aggiuntive, per un totale di 15 borsisti, e il coinvolgimento di 15 nuove botteghe e aziende.

Qui la pagina con il bando completo